Stare a casa con bambini e ragazzi - Dott.ssa Valentina Di Bella
stare a casa con bambini e ragazzi

Stare a casa con bambini e ragazzi: strategie pratiche per vivere il tempo insieme

Le disposizioni per il contagio da Covid-19, che obbligano a stare a casa con bambini e ragazzi, spaesano. La permanenza obbligata tra quattro mura inasprisce il tempo insieme, tra noia e pensieri preoccupati. Eppure, sono certa che in altri momenti saresti così felice di trascorrere del tempo con la priorità assoluta della tua vita, tuo figlio. Oggi provo a fare insieme a te un piccolo sforzo per formulare la sola cosa di cui bambini e ragazzi hanno bisogno. Un pensiero lucido, pratico e umano al contempo. Hai diritto a stare a casa con bambini e ragazzi, offrendo  nutrimento al vostro tempo insieme. In parte, è anche un dovere: il mondo si ferma, il tuo ruolo educativo no.

Stare a casa con bambini e ragazzi: 3 azioni pratiche da compiere

Stare a casa con bambini e ragazzi è anzitutto un’occasione per recuperare del tempo di qualità. Per questo:

  1. la prima azione che ti suggerisco è di introdurre delle variabili felici nella giornata. I momenti di noia non mancheranno durante il corso della settimana. Limitiamo la loro incidenza! Puoi cominciare la giornata con una caccia al tesoro speciale, fatta di biglietti d’amore, frasi umoristiche o pensieri da condividere solo tra te e tuo figlio. Sveglialo e coinvolgilo in questo gioco: sarà un’attività che vi predisporrà al buonumore, nonostante i pensieri tristi. Questa caccia al tesoro allena i bambini alla lettura..e coccola gli adolescenti, che ostentano l’aria da duri, ma hanno incertezze.
  2. la seconda azione che ti suggerisco di compiere è di creare una routine giornaliera. Nutrire il tempo insieme, infatti, significa evitare che la sospensione della scuola appiattisca le ore del tuo teenager o del tuo bambino. Non significa strutturare rigidamente ritmi e attività, ma definire una cornice di senso. Questo ti aiuta a prevenire usi eccessivi di videogiochi, smartphone e Netflix!
  3. la terza azione che ti consiglio è la  sensibilizzazione di tuo figlio rispetto le tematiche attuali. Puoi farlo attraverso il gioco, se il tuo bambino è alle elementari: potreste immaginare insieme la costruzione di un nuovo pianeta/città/villaggio, gli strumenti migliori per proteggere i nonni, risolvere i problemi, avere ospedali sempre efficienti. Nel caso in cui tuo figlio sia un adolescente, sarà sufficiente intavolare un confronto su quanto sta succedendo.

Ricorda che i comportamenti adulti derivano da un sistema di pensiero, a sua volta frutto dell’educazione interiorizzata. Stare a casa con bambini e ragazzi in modo attento, orientato, può aiutarci a predire un futuro migliore.


Torna da noi domani alle 17.00 per una nuova proposta e se vuoi commenta quest’articolo proponendo un tuo suggerimento così che altre mamme e papà possano attuarlo con i loro piccoli.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *