Giochi per affrontare la paura del Coronavirus nei bambini
affrontare la paura del coronavirus nei bambini

Giochi per affrontare la paura del Coronavirus nei bambini

Soprattutto dall’età della scuola primaria, tuo figlio matura una maggiore consapevolezza. L’emergenza da Coronavirus mette a contatto i piccoli con due emozioni: noia e paura. Alla prima facciamo fronte mediante la costruzione di una nuova routine familiare. Il timore, invece, può esser reinterpretato attraverso il gioco. Affrontare la paura del Coronavirus nei bambini, infatti, significa sia fornire spiegazioni adeguate all’età, che offrire occasioni di rielaborazione ludica.

Nel gioco, tuo figlio proietta vissuti, attribuisce nuovi significati alla realtà.
In un periodo come questo, di lungo tempo insieme, è importante il tuo intervento.


Oggi ti propongo due giochi che puoi fare per affrontare la paura del Coronavirus nei bambini.


Affronta la paura del Coronavirus scrivendo una  storia con tuo figlio

  1. COME: Se sei il genitore di un bambino alle elementari, certamente avrai quaderni e notes di scorta. Scegline uno, il più bello e proponi a tuo figlio di scrivere una storia a quattro mani sul virus. Narrate di questo periodo, immaginate la vita di un protagonista e percorretene le vicende. Come reagisce al Coronavirus? La sua vita si modifica? Ha paura? Come viene sconfitto il virus alla fine? Queste sono solo alcune delle possibili domande che potrete porvi.
  2. QUANDO: L’idea di inventare una storia é consigliabile a partire dagli anni della primaria. In questa fase le abilità narrative del tuo bambino sono sviluppate. Tuo figlio può alternarsi con te  nella stesura della vicenda.
  3. PERCHÉ: Una storia è utile ad affrontare la paura del Covid-19 nei bambini, perché fa emergere pensieri di difficile esternazione. Essa, inoltre, ti offre la possibilità di intervenire sui dubbi del tuo bambino, attraverso il tuo apporto alla trama. La storia attiva emozioni, ma permette un filtro (il personaggio) che aiuta a gestirle e risignificarle. Si tratta di un’attività che si sviluppa nel tempo, che puoi proporre a più riprese. Altro vantaggio, é un allenamento didattico utile, in un periodo di scuola sospesa.

Affronta la paura del Covid-19 costruendo il villaggio/città/Paese che lo supera

  1. COME: Per affrontare la paura del Coronavirus nei bambini, possiamo servirci di un linguaggio creativo. É possibile riprodurre con cartoncino e pennarelli la città che ne è colpita. Immaginare soluzioni fantasiose e ricche. Come saranno i negozi del villaggio? Di che colori? Come si comporteranno gli abitanti per salvare il territorio?
  2. QUANDO: Questa modalità di gioco è adatta ai bambini della scuola primaria.
  3. PERCHÉ: È un’attività che mette in moto la creatività artistica, ma anche intellettuale. Essa promuove le competenze legate al problem solving. I bambini, infatti, si impegneranno con te a trovare soluzioni e strategie per salvare la città. Nel caso tu abbia più figli, questo gioco è un ottimo spunto per mettere insieme idee e capacità di ciascuno

Prova e fammi sapere!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *