regola

Quando l’evoluzione conferma la regola

Se tra le difficoltà più diffuse con tuo figlio teen vi è quella di far rispettare le regole che proponi, devi chiederti anzitutto se stai creando le condizioni migliori affinché il tuo desiderio sia realizzabile. Abbiamo visto come gli adolescenti siano sensibili alla personalità di chi presenta la norma, allo stile più o meno autorevole di chi la interpreta, ecc.  Ma la regola in sé, quali caratteristiche deve avere per esser vincente con un ragazzo tra i 14 e i 18 anni?

La ragionevolezza della regola

La regola numero 1 per dare delle regole è la ragionevolezza. Più la norma sarà dotata di un senso intrinseco suo, lineare, a sostegno di un senso civico che vuoi sviluppare e più sarà facile che tuo figlio la metabolizzi positivamente. Dimentica l’età dell’oro in cui te la svignavi con una norma giocosa o in rima: ora c’è un processo di sviluppo del pensiero in corso.
È in atto una ricerca di coerenza che se manca, squalifica in partenza il tuo punto di vista ai suoi occhi. Non temere i modi disarmanti che a volte tuo figlio ha, chiediti piuttosto se la tua regola crea beneficio reale alla qualità della vostra vita o serve piuttosto per ribadire chi detta legge a casa.
Come fai a sapere se una regola risponde a questo presupposto di legittimità?
Come è possibile trovare un equilibrio, posto che viviamo in un sistema educativo che condanna alternativamente i genitori a troppo permissivi o rigidi?
Giovanna Giuffredi nomina tre elementi utili a orientarci in tal direzione:

  • la convivenza
  • lo sviluppo
  • la protezione

Regole di convivenza

Queste ti piacciono un sacco: sono tutte le norme che sanciscono l’armonioso svolgersi della vita in comune; tutelano te, lei/lui e la vostra famiglia nell’insieme perché riguardano la gestione degli spazi personali e quelli condivisi. Ne può essere un esempio il compito di portare a spasso il cane dopo cena, non fumare in casa, tenere in ordine la propria camera da letto.

Regole di protezione

Sono quelle che ti fanno compiere un sospiro di sollievo rispetto le minacce che senti il tuo mini adulto possa vivere a questa età. Includono le linee educative che gli dai circa l’uso dell’alcol, l’orario di rientro, il rapporto con il sesso. L’idea di base è quella per cui tuo figlio si senta protagonista di un circuito di libertà che aumentano, si’…ma parallelamente al suo senso di responsabilità. Della serie Chi è maturo può.

Regole di sviluppo

Gli danno l’opportunità di crescere, espandersi, gettare le basi per l’adulto che sarà. L’evoluzione conferma la regola. Da una parte, quindi, le regole di sviluppo sono relative la gestione dei compiti, dello studio, etc. Dall’altra, comprendono la cura dei talenti, la scelta delle attività cui ama dedicarsi, che potranno anche cambiare nel momento in cui tuo figlio lo ritenga giusto.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.