principio-educativo

La fermezza come principio educativo

Tutti conosciamo l’importanza della fermezza nell’educazione dei figli. La fermezza intesa come principio educativo, consiste nella forza con cui riusciamo a sostenere l’obiettivo educativo che ci siamo dati quando la situazione si fa scomoda. Quando il piccoletto di casa urla lungo il corridoio chenooooo, voglio andare ADESSO al parco! oppure quando tuo figlio adolescente esige di uscire, ma tu volevi prima facesse i compiti.

Quando non usiamo la fermezza come principio educativo 

La fermezza nell’educazione dei figli può venire meno quando sei molto stanco, oppure provato emotivamente. Un’altra delle circostanze più diffuse in cui questo principio educativo viene meno, é quando temi che la situazione degeneri è pur di evitare crisi intense, soddisfi le richieste di tuo figlio.
Sembra quasi che il genitore di oggi sia necessariamente diviso tra due emozioni: il senso di colpa per  aver rinunciato ai propri propositi di disciplina o il timore sottile di perdere la stima e l’apprezzamento del figlio, se rivendica la sua fermezza.

Come imparare la fermezza 

La fermezza non è una dote innata. Alcuni genitori si sentono più naturalmente inclini ad usarla, altri meno. Per questi ultimi, sarà utile sapere che la fermezza nasce dalla consapevolezza di ciò che è utile, buono, costruttivo per la crescita di un figlio. Una valida domanda che potresti porti, quindi é: qual è in questo momento il vero bene di mio figlio? Permettergli di giocare al tablet un altro quarto d’ora ancora o trovare una strategia per farlo smettere?

La fermezza attiva il cambiamento 

Il vero motivo per cui un’educazione in armonia non può fare a meno della fermezza, è che é la responsabile del cambiamento. Qualsivoglia comportamento tu voglia orientare in tuo figlio, la tua azione dovrà partire da una forte consapevolezza, che ti renda  saldo quando sarai più esposto alle tempeste emotive che rischiano di distrarti.

La fermezza è un muscolo: dopo alcuni tentennamenti da parte di tuo figlio, osserverai dei cambiamenti positivi, la qualità della sua crescita migliorerà. Così, sarai motivato a  essere fermo nei tuoi propositi educativi futuri, perché in fondo… I figli non aspettano altro!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.