Mio figlio adolescente non mi parla! | Valentina Di Bella
Adolescente triste

Mio figlio adolescente non mi parla!

“Ho provato di tutto, ma mio figlio adolescente non mi parla”.

“Sono in pensiero…
Mia figlia è così chiusa, non mi racconta nulla! “

“Mio figlio è così scorbutico…
E se faccio una domanda, non mi risponde mai!”

Per chi come me ha a che fare quotidianamente con le famiglie che hanno figli adolescenti, queste preoccupazioni sono tra le più riportate e sofferte. La difficoltà di un figlio che non condivide la sua quotidianità colpisce in situazioni di estremo disagio, dove temiamo per la vita del ragazzo (cattive compagnie, dipendenza da sostanze…) ma anche in altre meno preoccupanti. Quando tuo figlio adolescente non parla, infatti, ti senti tagliato fuori, escluso oltre un muro.

Ti senti inadeguato e il tuo teenager lo sa: il silenzio di tuo figlio adolescente ti rende impotente rispetto il tuo ruolo di guida educativa e mentore.

Cosa puoi fare quando tuo figlio adolescente non ti parla?

Quando tuo figlio adolescente tende a chiudersi in sé stesso, vi sono due azioni utili che puoi adottare:

  1. Smetti di fare continue domande. Sebbene la tentazione induca a chiedere ancora e ancora (“com’è andata oggi?” “Cosa hai fatto?” “Perché non rispondi?”) se il solo risultato che hai ottenuto fino ad ora sono un figlio che ti ignora o  risposte formali, forse la strada non è quella più utile, no? Perciò non  fare come tuo figlio, non ti ostinare. Diversamente, rinforzerai il suo comportamento e ti porrai in una posizione di richiesta controproducente, che  trasmette il tuo bisogno di riconoscimento. Tu sei accanto a tuo figlio per educarlo alla vita, non per soddisfare il tuo umano, comprensibile bisogno di affetto. Ricorda!
  2. Costruisci il dialogo giorno per giorno. Ma perché mai tuo figlio adolescente dovrebbe aprirti il suo mondo, quando la maggior parte dei vostri scambi è fatta di rimproveri, lamentele o interventi di verifica (“hai studiato?”, “hai portato giù il cane?”…). Attenzione: I dialoghi tra un genitore ed un figlio adolescente devono esser fatti anche di questo. Laddove però le direttive siano più frequenti del resto, è facile che il teen ti lasci fuori dal suo universo. Ti serve costruire una relazione educativa affinché tuo figlio si racconti; deve trarne piacere, sollievo. Ciò che ti occorre sono quindici minuti al dì per dare una svolta alla vostra relazione, mio caro genitore.
Padre e figlioPerché ricorda, il rapporto con un adolescente si costruisce come un puzzle, una trama di filo: pezzo per pezzo, fatto di complicità e confronto nella vostra quotidianità.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *