opportunismo figlio

L’opportunismo dei figli adolescenti

Ah, l’opportunismo! Che comportamento detestabile! Quante volte nella vita hai incontrato persone opportuniste. Nella sfera privata hai  scelto di allontanarle, chiudere amicizie e frequentazioni. In ambito professionale, i colleghi opportunisti si sono attirati nel giro di poco la tua  antipatia. Ma come la mettiamo se l’opportunismo fosse…. Di tuo figlio adolescente?

L’opportunismo di tuo figlio adolescente

I figli adolescenti sono famosi per i loro comportamenti opportunisti. Quando hai a che fare con un teenager, infatti, è facile realizzare quanto a volte, talune azioni, frasi o espressioni siano orientate, a volte, al solo ottenimento di un vantaggio. Capita tu abbia  l’impressione che tuo figlio sia sorprendentemente disponibile.

Spesso, la tua sensazione  ti fa rimuginare: “hmmm… Con tutta questa gentilezza dove vorrà andare a parare…?
Questo tipo di pensiero, oltre che a metterti sul chi va là, ti fa sentire a disagio, come se tuo figlio si stesse prendendo gioco di te.

E daje che rimontano i sentimenti negativi.

E daje che per principio, sabato non ti faccio proprio uscire e al weekend in montagna… Non ci pensare neanche!

Cosa puoi fare per gestire l’opportunismo dei figli adolescenti

La prima cosa che puoi fare per gestire questo aspetto comportamentale dei figli adolescenti, é pacificarti con esso: si’, i figli adolescenti sono anche opportunisti. Prima lo accetti e prima impari a trattare con questa caratteristica evolutiva. D’altra parte, perché non dovrebbero esserlo: il primo scopo di un adolescente é lo sviluppo della sua personalità, la sua collocazione nel mondo, nel suo mondo. Va da sé, quindi, che il teenager è una persona spesso centrata su di sé. Quando investiamo un adolescente di particolari responsabilità, potrà succedere di ritrovarci a trattare con lui per ottenere dei compromessi, ma questo non deve necessariamente preoccuparci. I ragazzi non hanno ancora sviluppato quel maturo istinto di altruismo, quella generosa solidarietà verso la famiglia, che è tipica invece dell’adulto. O meglio… Del genitore.
Per questo, oggi voglio rassicurarti:  l’opportunismo dei figli adolescenti è qualcosa che puoi facilmente ritrovarti a vivere, ciò che importa davvero, piuttosto, è non alimentarlo in modo inconsapevole. Vediamo come.

Genitori che alimentano l’opportunismo dei figli

Hai le letto bene: alcuni stili educativi tendono involontariamente ad incoraggiare il naturale opportunismo dei figli adolescenti. Come?

Pensa a tutte le volte in cui, per corregger  e un comportamento di tuo figlio, utilizzi interventi come “se non fai questo… Allora io non ti permetto quest’altro”. È chiaro che tu agisci così in preda al bisogno di esser ascoltato e seguito, certo. Devi ammettere, però, che questo stile educativo inevitabilmente stimola il comportamento di opportunismo di tuo figlio.
Piuttosto che cadere in questa trappola educativa, quindi, io ti suggerisco di creare dei processi di causa effetto più lineari, che facilitino la responsabilizzazione del figliolo. Sostituisci un “se non riordini, non ti faccio uscire”, con “se non riordini, dovrai farlo dopo e non ci sarà il tempo di uscire!” È chiaro che tuo figlio pulirà con il solo intento di poter andare dagli amici più tardi, ma il tuo intervento educativo, ispirato a dei dati di realtà, non ad un eccesso di nervosismo, lo metterà nella condizione di esser vero a sua volta e alleggerire il comportamento di opportunismo.

Condividi su:

1 commento su “L’opportunismo dei figli adolescenti”

  1. Salve sono la mamma di un bambino di 5 anni che gli è stato riscontrato una iper attività borderline con deficit dell’ attenzione moderata… la diagnosi è stata riscontrata da poco, ci siamo già messi in moto con una logopedista è una terapia comportamentale… se vedeste mio figlio apparentemente sembra molto sveglio però dietro a quel suo essere sveglio mischia L’ opportunismo con la cattiveria, premetto lasciatemi passare i “termini”
    Io e il mio compagno abbiamo passato un periodo burrascoso con tanto di separazione prolungata per diverso tempo, lui ha sempre giocato al ti do questo è tu vieni con papà, mentre io essendomi sempre presa cura di lui non avevo bisogno di questi mezzi, perché mio figlio non si staccava da me…
    Però ora mi sono resa conto che quando lui vuole ottenere qualcosa, oppure se io e il padre discutiamo e lui cerca di tirarsela a se, lui mi abbandona completamente e alcune volte mi ferisce con delle parole del tipo: voglio a papà, papà è il mio amore.
    Io ci muoio di questo, anche se cerco di non far trasparire nulla, stiamo facendo un training parentale, in seduta cerco di togliere questi tipo di problemi con la psicologa ma lei dice che dilago troppo con i discorsi, avrei bisogno di aiuto un consiglio.
    Non sono molto permissiva, vorrei che lui si sapesse comportare ma il padre è diverso da me alcune volte troppo rude, ma quando vuole infastidire me dopo una discussione, usa il bambino per farmi innervosire, un esempio è raro la volta che ci giochi o che non passa il tempo al cellulare o guardarsi film, invece quando vuole indispettirmi lui dedica del tempo al bambino è io sono quella che dalla mattina alla sera fa tutto per nostro figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.