ironia

Il potere educativo dell’ironia

Il potere educativo dell’ironia è sottovalutato. Nel mio lavoro di educatrice (o domatrice di leoni all’occorrenza) c’è un’esaltazione spiccata degli strumenti sacri di autorevolezza, coerenza, chiarezza. Le stesse doti “magiche” brillano sul petto del perfetto genitore (che dobbiamo farci, è un male comune il nostro). Tuttavia, siamo fortunati:
il ruolo di guida non solo non ci impedisce di ridere, ma ci chiede di farlo.
Nel corso della mia esperienza, che si trattasse di scriccioli alle prese con le prime azioni di autonomia, bambini oppositivi o adolescenti burberi, il potere educativo dell’ironia mi ha sempre avvantaggiata, o quasi.

Perché l’ironia ha un potere educativo

  • perché crea alleanza, avvicina, stringe un sodalizio tra chi sta educando e chi viene educato. Quando ci occupiamo della crescita di qualcuno, capita spesso di dovergli chiedere di compiere gesti che richiedono uno sforzo o l’acquisizione di responsabilità: azioni che, d’impatto, ogni persona risparmierebbe. La battuta, la risata, il paradosso rispetto la situazione e il cambiamento che stiamo promuovendo, invogliano naturalmente l’interlocutore verso le richieste.

Ti basti pensare ai tuoi vecchi insegnanti a scuola: seguivi più facilmente le indicazioni di chi sapeva stemperare con un sorriso o di  chi rivendicava ad oltranza il suo status di adulto più esperto di te?

  • l’ironia ti rende umile agli occhi di tuo figlio. Se sei umile, sei amabile e tutte le guide efficaci sono stimate profondamente da coloro che hanno allevato.
  • l’ironia fa bene al tuo umore. Capiterà che fra le bollette da pagare, la visita veterinaria del micio e la nonna da telefonare, potrai essere un tantino stressata, mamma e magari il papà un po’ impensierito dal viaggio di lavoro. In tutti questi casi e negli altri che innescano un effetto di tensione nella vita familiare media, allenare il muscolo dell’ironia serve a ridimensionare il peso del quotidiano.

Per riuscire nell’intento, ti consiglio di iniziare a provare il potere educativo dell’ironia in momenti in cui sei sinceramente disteso e ben disposto verso il cambiamento che vuoi ispirare in tuo figlio. Allenarti sempre più di frequente ad utilizzare questo atteggiamento, lo renderà sempre più naturale nel tuo stile educativo.

L’autoironia 

L’autoironia ha un potere educativo ancora più forte, credo sia una delle più importanti competenze che una mamma ed un papà debbano sviluppare in quanto guide di una nuova vita. Quanto ti sarebbe piaciuto da piccolo, che uno dei tuoi adulti di riferimento ti avesse mostrato le sue stesse fragilità umane, magari ridendone?
Quanto ti avrebbe aiutato nei tuoi momenti di difficoltà, sapere che anche i grandi sbagliano?

Ricordati che per un bambino, un adulto un po’ buffo è anche un personaggio un po’ magico; per un adolescenteun adulto che ride di sé è una persona fallibile e quindi credibile.

Condividi su:

1 commento su “Il potere educativo dell’ironia”

  1. Le mie figlie, anziché vedermi umile, soprattutto la maggiore, mi umiliano. Lo hanno visto fare al padre per oltre 20 anni e ora che siamo separati, la maggiore che ha 28 anni continua a umiliarmi e offendermi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.