Leggere le fiabe ai bambini

Leggere le fiabe ai bambini è importante perché stimola il loro apprendimento. A seconda dell’età cui ci riferiamo, leggere le fiabe permetterà di acquisire principi, sollecitare la fantasia, divertire  e creare un momento esclusivo con mamma e papà, che cementa la relazione.

Come leggere le fiabe ai bambini 

A volte tendiamo a considerare la lettura di una storia come puro intrattenimento o rituale di  preparazione al sonno. Un’attività che si limita ad essere un modo per trascorrere il tempo, mentre il nostro piccolo sfoglia le immagini del libro. Leggere le fiabe, invece, attiva la parte destra del cervello del tuo bambino, adibita all’emotività e prediletta per comunicare con lui nei primi anni di vita. Per potenziare gli effetti benefici, ti consiglio di servirti di racconti della nostra cultura (che facilitano la comprensione e l’identificazione da parte del tuo bambino) e di utilizzare tutti gli strumenti utili a scaldare la tua narrazione. Modula la voce, mima il volto corrucciato della strega, il sorriso beffardo della volpe… Fai in modo che il tuo piccolo viva l’incanto della tua storia, affinché l’attenzione sia tutta rivolta a te e la fiaba esprima gli insegnamenti che vuoi trasmettere.

Leggere le fiabe che servono 

Leggere le fiabe, oltre a stimolare lo sviluppo linguistico del tuo bambino, è un ottimo espediente per trasmettere i principi educativi che, attraverso un approccio razionale, tuo figlio non interiorizzerebbe. A seconda che il tuo bambino abbia una paura, faccia fatica ad andare a scuola, si prepari ad accogliere un fratellino, hai la possibilità di sublimare dei messaggi attraverso le storie, favorendo l’identificazione nei personaggi e nelle situazioni. Non escludere la presenza di antagonisti: insegnerai al tuo bambino la varietà delle circostanze e la possibilità di vincerle.

In fine, non dimenticare mai di leggere prima di lui la storia che vorrai proporgli: questo ti permetterà di selezionare i contenuti più adatti e leggere le fiabe che davvero potranno appassionare!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post

VALENTINA DI BELLA